Estate 2012, i Nas sequestrano 700 tonnellate di prodotti in aziende e ristoranti

mercoledì, 17 ottobre 2012

Nelle settimane estive di luglio l’azione dei 38 nuclei Nas dislocati sul territorio nazionale hanno portato al sequestro di oltre 700 tonnellate di alimenti di varia natura per motivi igienico-sanitari, stoccaggi non adeguati o presenza di evidenti segni di alterazione dei prodotti. Sono state oltre 2800 le perquisizioni compiute e nel 37% dei casi sono state riscontrate gravi irregolarità da parte dei produttori, venditori, ristoratori. Tra i molti casi clamorosi, si segnalano il pastificio foggiano privo di ogni autorizzazione sanitaria, nel vercellese la riseria che trattava il riso con un pericoloso agrofarmaco per ridurre i parassiti che si addensavano nello stoccaggio. I principali sequestri di pesce soprattutto a Trieste e Palermo. Nella panificazione le principali frodi provengono da alcune aziende del perugino e del salernitano.

 

FONTE Articolo

 


 

 

 

Articoli collegati

Tag:, , ,

Scrivi una nota