L’insetto Lecca-Lecca spopola negli e-commerce

giovedì, 30 gennaio 2014

 

INSETTI-SNACK

Le stranezze culinarie aprono nuove frontiere, anche commerciali, nel mondo degli snack e degli spuntini.

Vi abbiamo già raccontato della rapida diffusione in Francia di cavallette e larve del bambù come sostituti del più classico sacchetto di patatine fritte.

La diffusione dell’entomofagia (l’uso alimentare di insetti) sembra però prendere piede in diverse direzioni, che spaziano anche nel “dolciario”.

E’ la più recente delle novità in fatto di insetti, ma, stando alla sua diffusione sul web, si direbbe di sicuro successo. Stiamo parlando degli snack dolci “all’insetto”. In particolare bruchi e cavallette ricoperti di cioccolata, a sostituire le più banali nocciole o arachidi ricoperti, ma soprattutto i lollipop con l’insetto, il lecca-lecca con incluso scorpione, grillo o quant’altro.

A parte il senso dell’operazione, tutti si domanderanno che gusto possa mai avere un simile prodotto. Ebbene, i numerosi video comodamente reperibili sui canali tube online (su tutti citiamo JFT, junk food tester) sembrano testimoniare che il fascino del prodotto è puramente concettuale. Le mescole zuccherine alla mela, alla fragola e all’ananas (questi i gusti più diffusi) che avvolgono l’insetto sono talmente forti e concentrati da risultare dopo pochi minuti stucchevoli. L’insetto intrappolato all’interno (solitamente roasted) risulta così praticamente privo di gusto, mascherato dallo zucchero e dagli aromi che danno sapore al resto.

Quel che più ci interessa è che tutto questo avviene all’interno di un quadro normativo ancora poco definito, dove legislazione internazionale, europea e nazionale sembrano ancora non collimare.
In termini di sicurezza alimentare l’ampia diffusione della pratica dell’entomofagia storicamente attestata presso molte popolazioni ha cancellato quasi ogni dubbio circa i rischi per la salute dell’uomo, ma allora è più che mai opportuno che di fronte ad una pratica gastronomica e commerciale che sta prendendo piede vi sia un sistema normativo e disciplinare chiaro e condiviso.

 

Articoli collegati

Scrivi una nota