L’educazione alimentare arriva nelle scuole per combattere l’obesità

mercoledì, 17 ottobre 2012

SOVRAPPESO1

Educazione alimentare per rendere i ragazzi pienamente consapevoli dell’importanza di seguire corretti stili di vita, insegnando loro modi e tempi di assunzione dei cibi e la storia dei processi produttivi in campo agricolo e industriale. Grazie al protocollo sottoscritto da Ministero Pubblica Istruzione e Federalimentare tutto questo dorebbe diventare possibile dal prossimo anno scolastico. Entrambe le strutture appaiono convinte che questa raprpesenti  l’unica via per combattere il sovrappeso e l’obesità, fenomeni presenti in Italia che hanno un impatto negativo sulla salute e sulla qualità della vita. 

 

Con l’iniziativa “Il Gusto fa Scuola“, che ha già visto il lancio ufficiale del sito www.ilgustofascuola.it, dedicato a insegnanti, famiglie e ragazzi, si intende ricreare un’interazione e scambio reciproco tra il mondo scolastico e il mondo della produzione. Il sito raccoglie tutte le iniziative intraprese in ambito associativo su questi temi, le attività attualmente in programma e le opportunità future, i contenuti dei corsi di formazione per gli insegnanti, cinque sezioni di domande frequenti sulle tematiche legate all’industria alimentare dedicate agli insegnanti e ai ragazzi. Sul sito si trovano anche i consigli per i ragazzi per svolgere esercizi di attività fisica dentro casa e per realizzare ricette facili e veloci, nonché il focus sulle Linee Guida dell’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione per una sana alimentazione.

Saranno coinvolti circa 1 milione e 600 mila alunni e le rispettive famiglie.

 

Articoli collegati

Tag:, ,

Scrivi una nota