E’ boom dei consumi di panna, la consumano 30 milioni di italiani

mercoledì, 17 ottobre 2012

Nuova vita per la panna, che negli ultimi anni sembra essere diventato uno dei prodotti più apprezzati dagli italiani, al punto che ne secondo le stime condotte da Assolatte, dal 2006 ad oggi i consumatori di panna in Italia sarebbero aumentari del 2,3%, passando dal 67,4% al 69,7%, superando così i 30 milioni di italiani.

Dai dati emerge che il 40% degli italiani è un moderato estimatore della panna, il 18% un forte sostenitore e il 6% un incontenibile fan, mentre il 35% è ostile o ha un atteggiamento ambivalente nei confronti di questo latticino.

Il consumo varia e si suddivide in molte fasce: si va così dai 6,8mln di italiani che dichiarano di farne un uso settimanale (1-6 volte/settimana) a 700mila irriducibili che dichiarano di farne uso più volte al giorno, tutti concentrati perlopiù tra Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria e Marche, nei piccoli Comuni, tra le donne, i lavoratori autonomi e le casalinghe, i coniugati e i conviventi, e tra chi vive con ragazzi under 17enni in casa.

La panna “porta allegria” risulta dai dati della ricerca condotta da Astra Ricerche per Assolatte: oltre il 44% degli intervistati afferma infatti di provare un gradevole piacere orale e palatale nel consumo di panna, un ulteriore 28% cita il piacevole sapore e un buon 33% ne afferma la valenza positiva sotto il profilo psicologico del consumatore.

L’edonismo orale, il piacere che si prova nel consumo del prodotto in questione sarebbe quindi alla base del largo consenso che la panna incontra tra gli italiani. 11,6 milioni sostengono di godere molto o moltissimo nel mangiare la panna così com’è o nell’usarla per cucinare.
Consumare panna, specie se lo si fa con una certa frequenza, si connette con l’elevato benessere psico-fisico (+9% rispetto alla media), con l’equilibrio esistenziale (+13%) e con la felicità legata al vivere una vita pienamente soddisfacente (+12%).

 

 

 

Articoli collegati

Tag:

Scrivi una nota