Dieta mediterranea: 30% in meno di malattie cardiovascolari

giovedì, 7 marzo 2013

DIETA-MEDITERRANEAMangiare noci, fagioli, pesce, frutta, verdura, e consumare olio d’oliva e vino durante i pasti può prevenire circa il 30 per cento degli attacchi cardiaci, ictus e decessi per malattie cardiache.

E’ quanto emerge da uno studio durato quasi 5 annie pubblicato in queste settimane sul New England Journal of Medicine che si è concentrato sugli effetti della Dieta mediterranea sul rischio di problemi cardiaci.

I benefici appaiono evidenti al punto che le analisi della ricerca sarebbero state interrotte, come riferito dal New York Times, perchè non avrebbe avuto senso continuare, risultando solo uno  spreco di risorse.

Lo studio è stato condotto in Spagna su un campione di 7447 persone scelte a caso e divise in 3 gruppi. Si trattava in tutti i casi di soggetti  sovrappeso, fumatori, con diabete o comunque a rischio di malattie cardiache, che sono stati sottoposti in parte a diete senza grassi, in parte a diete mediterranee. Lo studio ha evidenziato che il consumo bilanciato di cibi a base di olio d’oliva accompagnati da noci, fagioli, pesce, frutta, verdura e vino, possa dare benefici maggiori di una dieta senza grassi.

Articoli collegati

Tag:, , , , , , ,

Scrivi una nota